lingua

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Русский

titolo

Nelle Terre dei Santi Piemontesi

partenza 
Schierano (frazione di Passerano Marmorito)
arrivo 
Schierano (frazione di Passerano Marmorito)
Localita' sul percorso 
Passerano Marmorito, Cerreto, Pino d’Asti, Mondonio, Capriglio, Colle Don Bosco, Castelnuovo Don Bosco, Albugnano, Vezzolano
lunghezza 
43 Km
tempo di percorrenza 
7 h
difficolta' del percorso 
media

L'itinerario ad anello inizia dalla frazione Schierano, nel Comune di Passerano Marmorito, dove nacque il trisnonno di Papa Bergoglio nel 1816. Il primo tratto attraversa una zona molto bella e tranquilla con scorci su Cocconato, Marmorito e Passerano. A Cerreto vale la pena una tappa per la chiesa romanica di S. Andrea di Casaglio. Si risale la valle a sud di Pino d'Asti per giungere a Mondonio dove è possibile passare dalla strada alta che attraversa la borgata di San Domenico Savio (una breve deviazione porta alla chiesetta romanica Santa Maria di Raseto). Si riprende a pedalare alla volta di Capriglio (luogo natale della mamma di Don Bosco) per  proseguire sull'anello verso il Colle Don Bosco (aggiungendo al percorso 12 km, si può effettuare una digressione per vedere la chiesa romanica di San Giorgio, a Bagnasco) lungo il crinale panoramico e la cosiddetta "Strada dei Papi". In frazione Becchi troviamo la casa natale di Don Bosco, il Santuario e, poco oltre, il Colle Don Bosco con la sua grandiosa basilica. A Castelnuovo Don Bosco (luogo natale di San Giuseppe Cafasso del Beato Allamano e del cardinale Cagliero) si attraversa tutto il centro storico per salire ad Albugnano tramite la strada provinciale. Si scende quindi a Vezzolano per visitare la splendida Canonica di Santa Maria. Ad Albugnano a fianco alla parrocchiale si sale al Belvedere Motta, luogo caro a Don Bosco e ai suoi ragazzi e splendido punto panoramico su tutto il Piemonte. Da qui si ritorna a Schierano.

Avvertenza generica valida per tutti i tracciati:
I tracciati GPS dei percorsi provengono da fonti varie e sono costituiti da più sezioni composte in un unico tracciato. Alcuni di essi possono avere un senso direzionale diverso da quello descritto sulla guida. Per una corretta percorrenza si raccomanda sempre la lettura del testo descrittivo e della mappa. Le informazioni contenute su tutti i media non impegnano la responsabilità di autori ed editori.