lingua

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Русский

titolo

DUSINO SAN MICHELE

20 Km da Asti, 264 m s.l.m.
Abitanti: 1045

Paesaggio

Nell’area di Dusino, posta alle estremità occidentale delle colline del Monferrato, sono stati rinvenuti in passato resti di animali preistorici, tra i quali lo scheletro completo di un Rhinoceros etruscus, denominato dai paleontologi “ il mastodonte di Dusino”, oggi conservato a Torino.

Storia

l sito è antichissimo: il toponimo Dusino deriva dal latino Ad duodecimum lapidem (dodici miglia da Asti). In seguito a complesse vicende, divenne possesso degli Asinari, che ne furono a lungo gli unici feudatari. Il feudo fu poi frammentato a beneficio di varie famiglie signorili, importanti nella storia dello stato sabaudo. Ultimi feudatari (1739) furono i Goria. L’attuale denominazione risale al 1928 quando venne accorpato a Dusino il vicino comune di San Michele che traeva il nome dalla chiesa attorno alla quale era sorto l’abitato nel Medioevo.

Arte 

Di origine medievale il castello di Dusino, con rifacimenti del XIV e XV secolo, era in origine circondato da diverse centinaia di metri di mura. E’ ancora visibile una finestra bifora originale. Il Castello di San Michele, fondato dai Gorzano nel XIV secolo, fu rinnovato in epoca barocca e trasformato nel XIX in un elegante castelletto neogotico. La chiesa di San Rocco ha facciata novecentesca e campanile settecentesco. Pochi metri dopo il cimitero c’è la parrocchiale di San Michele, di origini antichissime (nell’abside sono ancora visibili tracce dell’impianto romanico), riplasmata nel XIX secolo in stile neoclassico.

Enogastronomia

Tra i vini locali segnaliamo il Barbera d’Asti DOC e il Freisa d’Asti DOC. Piatti tipici la carpionata di zucchine e gli gnocchi protagonisti di una  Sagra in settembre.

www.comune.dusinosanmichele.at.it