lingua

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Русский

titolo

CORTANZE

17 Km da Asti, 299 m s.l.m.
Abitanti: 295

Paesaggio

Il paese è situato sulla dorsale che collega Cossombrato a Piovà Massaia. La vegetazione circostante alterna aree coltivate a boschi. Alcune strade offrono scorci panoramici di notevole valore paesaggistico tra cui quella di dorsale che conduce a Piea e a Montechiaro d’Asti e attraversa piccoli nuclei abitati e anfratti boscosi . 

Storia

Curtis Anseris fu, in origine, una delle tante corti create nell'astigiano nell'alto medioevo come Cortandone (Curtis Andonis), Cortazzone (Curtis Azone), Corsione (Curtis Seonis), Cossombrato (Curtis Elbrandi). Un castello esiste già nel 1153 quando il Papa ne conferma il possesso al Vescovo d'Asti. La potente famiglia astigiana dei Pelletta riedificherà il castello su cui dominerà fino al 1520, passando attraverso alterne vicende tra cui la temporanea privazione dei loro feudi ad opera del Papa nel 1472, causa l'accusa di omicidio di un loro zio. Declinata la fortuna dei Pelletta, Cortanze lega la sua sorte ai Roero.

Arte 

Il castello, completamente restaurato,(oggi ristorante e hotel), è uno dei meglio conservati esempi di architettura militare medioevale dell’Astigiano. Notevole il salone con volte a crociera, le due torrette pensili ad ovest, il torrione merlato ad est e le finestre a sesto acuto su tutto il perimetro. Delle due torri originarie rimane quella sud, alta 22 metri e costituita da tre locali sovrapposti e sormontata da sette merli a coda di rondine. La tradizione vuole che in questo torrione sia nato Emanuele Tesauro, insigne letterato e storico sabaudo. La parrocchiale dedicata ai Santi Apostoli Pietro e Giovanni, Costruita nella metà del XVII secolo, deve il suo aspetto attuale ai rimaneggiamenti eseguiti nel secolo successivo. Pregevole, nel suo interno, il rivestimento delle pareti in legno intarsiato. La Chiesa dell'Annunziata dietro la facciata barocca in cotto rivela origini del XIV secolo nelle volte gotiche a crociera e a padiglione. I crutin, caratteristici infernotti scavati nel tufo per conservarvi il vino, sono veri capolavori.

www.comune.cortanze.at.it