lingua

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Русский

titolo

Montechiaro d'Asti

15 Km da Asti, 292m  s.l.m.
Abitanti: 1461

Paesaggio

Dalla collina di San Nazario la vista spazia dalla Valle Versa verso il Monferrato Casalese sui borghi di Cocconato, Montiglio, Villadeati.

Storia

Montechiaro fu fondato il 19 marzo del 1200; novantasette uomini dei borghi di Piesenzana, Mairano e Maresco giurarono fedeltà nelle mani del Podestà di Asti ed ottennero la cittadinanza astese ed il permesso di fondare la villa nova di Montechiaro. Passò poi agli Orleanesi, che mantennero la giurisdizione su Montechiaro fin quando questo feudo entrò nel Ducato Sabaudo.

Arte 

Tra le numerose testimonianze del passato sono da segnalare la torre civica medioevale che dà l'accesso al borgo, risalente al XIII secolo, detta “il portone” e la bella parrocchiale barocca di Santa Caterina.  La chiesetta dei Santi Nazario e Celso, un tempo pieve di Mairano risalente all’XI secolo,  immersa in uno splendido paesaggio, è una delle più rappresentative espressioni dell’arte romanica in Piemonte. Montechiaro vanta inoltre la presenza di molte altre chiese che spaziano dal romanico al barocco (Santa Maria Assunta, S. Bartolomeo, Sant'Antonino).

Enogastronomia

La prima domenica di novembre da non perdere la Fiera Nazionale del Tartufo bianco. Da assaggiare i baci di dama e la torta di nocciole.

www.montechiaro.info