lingua

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Русский

titolo

GRAZZANO BADOGLIO

23 Km da Asti, 199 m s.l.m.
Abitanti: 639

Paesaggio

Il paese è situato nell'area del Basso Monferrato circondato da vigneti e protetto a nord dal Colle della Madonna dei Monti, splendida panoramica che spazia sul Monferrato verso il Tanaro e il Po, sugli Appennini e sulle Alpi. Da segnalare l’oasi del Parco Querceta di Casalecchio con area attrezzata e i due sentieri che partono dalla piazza centrale.

Storia

L’origine romana dell'insediamento è confermata da toponimi e resti di antiche lapidi, tra cui quella nella parrocchiale appartenuta a Tito Vezio Ermete, liberto dell’imperatore Tito. Nel 961 Aleramo, primo Marchese  del Monferrato, vi fece erigere un’abbazia e la dotò di molti possedimenti. Nel 1939 il Comune prese il nome di Grazzano Badoglio in ricordo del maresciallo  Pietro Badoglio, nato in questo comune nel 1871.

Arte 

Il borgo è arroccato sul colle che, nella parte più alta, ospita la parrocchiale dei Santi Vittore e Corona (di origine romanica con rifacimenti del XVIII e XIX secolo), l’ex abbazia fondata da Aleramo  che, secondo la tradizione, sarebbe qui  sepolto nella cappella della Madonna del Rosario con un interessante pavimento a mosaico. Sempre nella parte alta del paese vi è la chiesa dello Spirito Santo. Il Museo Badoglio è ospitato nella casa natale del Maresciallo d'Italia e ne conserva lasciti, cimeli e raccolte fotografiche (visitabile su prenotazione).

Enogastronomia

Prodotti tipici sono vino, salumi, agnolotti e miele. Le aziende vitivinicole offrono degustazioni di rossi locali: Barbera, Grignolino, Freisa, Malvasia.

www.comune.grazzanobadoglio.at.it